Taverna (M5S): una commissione sui fondi di tutti i partiti

Fdv

Roma, 9 nov. (askanews) - "Chi pensava che la questione morale del finanziamento ai partiti politici fosse acqua passata, roba da libri di storia da archiviare con la Prima Repubblica, un capitolo concluso con le inchieste di Tangentopoli, beh, deve ricredersi. Il binomio soldi-partiti è ancora oggi un grosso problema per la democrazia in questo Paese. Ed è paradossale che oggi questo problema potrebbe riguardare la Lega, nata proprio sull'onda di Mani Pulite e dell'indignazione popolare al grido di Roma ladrona". Lo dichiara Paola Taverna, esponente del Movimento 5 Stelle e vicepresidente del Senato.

"In attesa che Salvini si degni di dare spiegazioni su Moscopoli e sugli investimenti leghisti in multinazionali straniere, è urgente avviare una commissione d'inchiesta sui fondi non solo della Lega ma di tutti i partiti politici, per far luce sui finanziamenti che finiscono nelle casse di tutti partiti, per accertare non solo la loro legalità ma anche la loro legittimità e opportunità politica. E' il momento di riportare trasparenza nella gestione economica delle organizzazioni più influenti della vita democratica del Paese. Noi del Movimento 5 Stelle - afferma la Taverna - abbiamo la coscienza a posto: ci finanziano i nostri datori di lavoro, i cittadini! Contiamo sul fatto che tutti i partiti che non hanno nulla da temere, appoggino questa nostra proposta".