I taxi di Londra ora volano come droni. Il progetto decollerà nel 2022

Il taxi volante decolla e atterra in verticale, dall’aspetto simile ad in grosso drone (foto: Facebook)

Il futuro è dietro l’angolo. Anzi, in cielo. Dall’Inghilterra, infatti, arriva il taxi volante. Basta traffico, niente più code in tangenziale: con il taxi del cielo spostarsi da una parte all’altra della città sarà velocissimo. I primi velivoli potrebbero entrare in funzione già dal 2022.

I taxi del futuro

L’idea è venuta a Stephen Fitzpatrick, il fondatore di Ovo Energy, un’azienda fornitrice di gas ed elettricità nell’area di Bristol. Fitzpatrick ha detto al Times che intende sottoporre il velivolo all’approvazione dell’ente europeo per il traffico aereo e lanciare i primi voli commerciali entro quattro anni.

Come un drone

La start up di Bristol, Vertical Aerospace, ha costruito e sperimentato con successo un velivolo che decolla e atterra in verticale, dall’aspetto simile ad in grosso drone. Il taxi volante si muove grazie a quattro eliche, spinte da un motore elettrico. L’autonomia è di 150 chilometri ed è in grado di raggiungere una velocità di quasi 300 chilometri orari.

La rivoluzione del trasporto

I vantaggi in termini di traffico sono facilmente immaginabili. Se la Vertical Aerospace dovesse incassare il via libera dell’ente che gestisce il traffico aereo, progetta di introdurre anche un servizio senza pilota che si potrà attivare via app, come oggi avviene con Uber. Il drone arriva e ti porta dove vuoi. “Il taxi volante rivoluzionerà i voli a corto raggio – ha spiegato Fitzpatrick -. I passeggeri potranno decollare da posti molto vicini a casa o all’ufficio e atterrare molto vicini al punto di destinazione, invece che dover andare a un aeroporto che si trova magari a 50 chilometri fuori città”.

Voli a lungo raggio

L’idea non è solo quella di rivoluzionare la mobilità cittadina, ma anche offrire un servizio per i viaggi a medio raggio. La società intende sviluppare un modello capace di volare per 700-800 chilometri di distanza, per coprire la tratta Londra-Parigi. Il taxi volante verrà costruito in fibra di carbonio leggero e risulterà molto meno costoso degli attuali viaggi in elicottero.

Leggi anche:

Brebemi, arriva l’autostrada elettrica italiana

Armi: ora sarà più facile possederle