Taxi e DL concorrenza, le proteste alla manifestazione a Roma

featured 1629327
featured 1629327

Roma, 13 lug. (askanews) – Ci sono stati anche fumogeni e lancio di bombe carta, con forti esplosioni, alla manifestazione dei tassisti in via del Corso a Roma, a poca distanza da Palazzo Chigi.

Le forze dell’ordine controllano i manifestanti, impedendo l’accesso a piazza Colonna. I tassisti scandiscono cori contro il governo e il presidente del Consiglio Mario Draghi.

“Dalla giornata di ieri e per i prossimi due giorni almeno i rappresentanti delle associazioni taxi milanesi, unitamente a quelle provenienti da tutte le altre città italiane – spiega Emilio Boccalini, vice presidente di Taxiblu 02.4040, il più grande Radiotaxi di Milano- saranno a Roma dove nella giornata di giovedì presumibilmente si terrà il voto sull articolo 10 del Ddl concorrenza che rischia di cancellare la categoria se non verrà stralciato. Un voto cruciale per i destini di diverse migliaia di lavoratori. Segnalo inoltre – sottolinea Boccalini- che in queste ore abbiamo appreso che il Ddl in oggetto in prima stesura non prevedeva né Taxi, né TPL (trasporto pubblico di linea) aggiunti poi all ultimo prima della presentazione da parte del Governo. La storia che sia l Europa a chiederci di “regalare” il servizio pubblico Taxi alle multinazionali non sta evidentemente in piedi. Rimarremo qui nei prossimi giorni e già in queste ore incontreremo altre delegazioni di partiti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli