Taxi esploso davanti a ospedale a Liverpool: "È terrorismo" - FOTO

Un taxi è esploso vicino all'ingresso dell'ospedale ginecologico Women's Hospital di Liverpool. La polizia ha parlato di "incidente terroristico". Autore del gesto il passeggero dell'auto, deceduto dopo essere stato bloccato dal conducente, che invece è rimasto solo ferito.

Il nome del tassista è David Perry. Il sindaco di Liverpool, Joanne Anderson, lo dichiarato un "eroe nazionale" perché è riuscito a bloccare l'attentatore, evitando altri morti. 

Secondo i media britannici, altri tre sospetti sono stati arrestati nel quartiere di Kensington, est di Liverpool, in relazione all'incidente. 

Il passeggero del taxi sembra aver fabbricato un "congegno esplosivo improvvisato" che ha causato l'esplosione, ha aggiunto il capo dell'anti-terrorismo, Russ Jackson. Il movente, ha fatto sapere, è "ancora da chiarire". "Siamo... consapevoli che ci sono stati eventi di commemorazione a breve distanza dall'ospedale e che l'esplosione è avvenuta poco prima delle 11 del mattino. In questo momento non possiamo tracciare alcun collegamento con questo, ma è una linea d'indagine che stiamo perseguendo", ha poi sottolineato, riferendosi al fatto che il giorno in cui è avvenuto l'incidente era il "Remembrance Sunday", la domenica in cui il Regno Unito ricorda le vittime della guerra.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli