Teatro Ambra Jovinelli, stagione al via con doppio Ozpetek e grandi nomi in scena

·2 minuto per la lettura

Spicca un doppio Ferzan Ozpetek - 'Ferzaneide' primo spettacolo della nuova stagione, con parte dell'incasso devoluto a Emergency; e 'Mine vaganti' subito dopo Natale, con la sua prima regia teatrale e un cast ancora in via di definizione, per la trasposizione scenica del film vincitore di 2 David di Donatello, 5 Nastri d'Argento e 4 Globi d'Oro - nel cartellone del teatro Ambra Jovinelli, che riapre a Roma il sipario dal 6 ottobre per tenerlo alzato fino al 15 maggio, sotto lo slogan beneaugurante 'Ma il cielo è sempre più blu!' scelto dalla direttrice Fabrizia Pompilio.

"Dopo oltre un anno di chiusura a causa della pandemia per il Covid, decidiamo di riaprire le porte proponendo un cartellone audace e di ampio respiro. Anche in questa fase di difficoltà - sottolinea Pompilio - abbiamo scelto di rilanciare proponendo un programma pieno di sorprese, attento alla drammaturgia contemporanea con una particolare attenzione per la commedia brillante, che ospiterà grandi nomi del teatro e del cinema".

La programmazione, dopo l'esordio con Ozpetek, riprende con Emilio Solfrizzi in 'Roger' di Umberto Marino con un campo da tennis come scena; e prosegue con il monologo 'Gerico Innocenzo Rosa' di Valeria Solarino e 'Io Sarah, io Tosca' su Sarah Bernhardt con Laura Morante. La commedia di Edoardo Erba ''Il marito invisibile' vedrà impegnato il duo femminile composto da Maria Amelia Monti e Marina Massironi. L'anno nuovo si apre con 'Orgoglio e Pregiudizio' di Jane Austen con Arturo Cirillo attore e regista; e prosegue con 'Alla stessa ora, il prossimo anno' di Bernard Slade.

Altra coppia rosa con Isa Danieli e Giuliana De Sio che in scena saranno 'Le signorine' con Sergio Rubini voce fuori campo, prima del 'Paradiso XXXIII' di e con Elio Germano. Ambra Angiolini si propone nel 'Nodo' sul rapporto fra scuola, genitori e figli; e Stefano Accorsi con la 'Storia di 1'. Quindi, sarà Alessio Boni a salire sul palcoscenico nei panni del 'Don Chisciotte' liberamente ispirato al romanzo epico di Cervantes. Sergio Rubini racconterà le disavventure casalinghe di 'Ristrutturazione', mentre a chiudere la stagione sarà Geppy Cucciari con 'Perfetta'.

(di Enzo Bonaiuto)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli