Teatro, Deflorian-Tagliarini, omaggio a Ginger e Fred e Fellini

·1 minuto per la lettura

Dopo la performance Sovrimpressioni_Roma, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini tornano in scena con lo spettacolo 'Avremo ancora l’occasione di ballare insieme -secondo capitolo' legato al progetto liberamente ispirato al film 'Ginger e Fred' di Federico Fellini- al Teatro Argentina dal 12 al 24 settembre 2021, prodotto da Associazione culturale A.D., Teatro di Roma-Teatro Nazionale, Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Metastasio Prato e presentato a Roma in corealizzazione con Romaeuropa Festival 2021.

Punto di partenza una frase, "non credo che avremo ancora l’occasione di ballare insieme", che il personaggio di Amelia pronuncia alla fine di Ginger e Fred, e che Deflorian e Tagliarini ribaltano per dare vita a "una ballata dedicata agli artisti- spiegano - al loro desiderio di essere un altro, alla loro determinazione a giocare per tutta la vita, al loro smascherarsi intenzionalmente senza intenzione, come ha detto Fellini parlando del lavoro dell’attore. L’anno di preparazione di questo lavoro è stato il secondo in cui, per via della pandemia - aggiungono - Il mondo della cultura dal vivo non ha potuto di fatto svolgere il suo ruolo. Quando abbiamo riascoltato quel saluto malinconico non abbiamo potuto evitare di pensare anche a tutti noi. E di rilanciare un’occasione di incontro".

Se in Sovrimpressioni_Roma Deflorian e Tagliarini sono tornati in scena nei loro stessi panni, quelli del duo artistico che li ha fatti conoscere al pubblico, in questo nuovo spettacolo proseguono la loro ricerca sul filo rosso che unisce le generazioni. In scena una coppia di trentenni, una di quarantacinquenni, una di sessantenni, a rappresentare la stessa coppia nello scorrere degli anni. Avanti e indietro nel tempo, come nei sogni, così importanti per il grande regista.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli