Teatro: Mic, 'chiesto a Corte dei Conti di valutare ipotesi danno erariale gestione Teatro di Roma' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Il Mic premette che il ministero della Cultura "non esercita alcun potere di vigilanza" sull'associazione, che rientra tra gli organismi sovvenzionati dal Fus, il Fondo unico per lo Spettacolo; ma ne designa un componente del cda e il presidente del collegio dei revisori dei conti.

Dopo aver "acquisito gli elementi dalla competente Direzione generale dello Spettacolo", dal Mic si osserva che, con nota del 23 novembre 2020, il collegio dei revisori dei conti dell’associazione Teatro di Roma ha portato a conoscenza del ministero della Cultura e dei soci fondatori "alcune criticità emerse a seguito delle verifiche effettuate sulla gestione del predetto ente".

Dopo successive interlocuzioni con il collegio dei revisori dei conti del Teatro di Roma, la Direzione generale dello Spettacolo ha inviato alla Procura regionale della Corte dei Conti ulteriori integrazioni documentali con note del 2 dicembre 2020, del 22 febbraio 2021, del 1 marzo 2021 e del 20 aprile 2021.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli