Teatro Regio, Schwarz: emozionato, inaugurazione è inizio sfida

Prs

Torino, 3 ott. (askanews) - "Sono molto emozionato per questa mia prima inaugurazione torinese, ogni apertura di stagione è per noi, che lavoriamo in teatro, l'inizio di una sfida per dar vita ai sogni, quelli che ogni sera prendono vita sul palcoscenico". E' il messaggio del sovrintendente e direttore artistico del Teatro Regio di Torino, Sebastian Schwarz, a poche ore dall'inaugurazione dell'ente lirico.

La stagione si apre con "I pescatori di perle" di Bizet nel nuovo allestimento di Julien Lubek e Cécile Roussat, che, ha detto Schwarz, "sono sicuro trasporterà il pubblico in un mondo fiabescamente naïve grazie alla musica di un giovanissimo Bizet, già capace di parlare al cuore di tutti".

"Quest'anno avremo l'opportunità di ascoltare anche l'opera più celebre di Bizet, Carmen, che presto inonderà con la sua energia il nostro palcoscenico", ha aggiunto il sovrintendente, ringraziando "tutti i protagonisti di questa inaugurazione, a partire dal direttore d'orchestra Ryan McAdams che, con il suo entusiasmo, ha spinto tutti a dare il meglio" e "Intesa Sanpaolo che ha scelto anche quest'anno di essere nostro partner per l'Inaugurazione della stagione. Un sodalizio che mi auguro possa non solo durare, ma anche crescere nel tempo".

"Ascolterete l'Orchestra e il Coro del Teatro Regio in gran forma e un cast di appassionati interpreti come Hasmik Torosyan, Kévin Amiel, Ugo Guagliardo e Pierre Doyen, che ringrazio per aver accettato di sostituire l'indisposto Fabio Maria Capitanucci", ha anticipato Schwarz.