Teatro Regio, sovrintendente: polemiche allontanano spettatori

Prs

Torino, 24 set. (askanews) - Ci sono già otto candidati anche dall'estero per la posizione di segretario artistico del Teatro Regio. Lo ha rivelato Sebastian Schwartz, sovrintendente dell'ente lirico torinese che ha lanciato il bando "per avere un po' di trasparenza su come vengono scelte le persone". Venerdi' partiranno i primi colloqui..

Dopo il siluramento del direttore artistico Alessandro Galoppini, Il bando a hasuscitato una nuova ondata di polemiche. "Per noi è importante la trasparenza, certo non ha senso per tutte le posizioni, ma questo è un ruolo molto visibile. Mi sono fatto consigliare da alcuni legali per vedere qual è la forma di contratto più giusta e l'abbiamo trovata. Il contratto che proponiamo da' la possibilità di avere una certa autonomia, senza escludere il coordinamento da parte del committente", ha spiegato Schwarz, gettando acqua sul fuoco delle polemiche: "capisco il ruolo dei giornalisti, occorre sempre avere un occhio critico su ciò che succede, ma posso assicurarvi che facciamo tutto seguendo le regolee vogliamo semplicemente fare il nostro lavoro". "Le polemiche allontanano il pubblico dal teatro e noi dobbiamo risolvere i problemi piuttosto che polemizzare", ha concluso Schwarz.