Teatro: 'Sangue sul collo del gatto' di Fassbinder all'India di Roma

Roma, 17 apr. (Adnkronos) - Domani, mercoledi' 18 aprile alle ore 21.00 al Teatro India di Roma debutta in prima nazionale 'Sangue sul collo del gatto' di Rainer Werner Fassbinder per la regia di Fabrizio Arcuri, ultima produzione dell'Accademia degli Artefatti presentata al Residenztheater di Monaco Di Baviera lo scorso 30 marzo. Lo spettacolo, in collaborazione con il Teatro di Roma, conclude il dittico degli Ideali sulla crisi dell'identita' politica e del concetto di societa' che aveva avuto come prima tappa Orazi e Curiazi di Bertolt Brecht.

In 'Sangue sul collo del gatto' si raccoglie tutta la realta' e insieme la sua trasfigurazione, immaginifica e filosofica: il macellaio, il maestro, il poliziotto, l'amante e l'amata, Hegel, l'alieno, monologhi con cui ognuno rivela la propria incapacita' di comunicazione. Sul palcoscenico una decina di persone raccontano la propria vita, intessendo una trama di relazioni con se stessi e con gli altri che allude a un'idea di umanita'. Ad ascoltarli un'aliena venuta dallo spazio che apprende la lingua umana nel momento stesso dell'ascolto. Il suo intervento finale sara' insieme il racconto delle distorsione umane e la distorsione dell'umana realta'.

Un fatto di cronaca, quindi, tratto da un presente reale, eppure appena immaginabile. Infatti, della cronaca permane l'immediatezza dell'avvenimento e una congenita inclinazione a raccontarne e descriverne il contesto: i fatti e la loro rappresentazione, la loro esposizione storica, sociale, personale, comica, tragica, struggente.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno