Tecnologici Cina, SMIC si quota Borsa di Shanghai: 2,8 miliardi USD

Fabio Carbone

Il più grande produttore di chip cinese Semiconductor Manufacturing International Corporation (SMIC) decide di quotarsi anche presso la Borsa di Shanghai per raccogliere 2,8 miliardi di USD, equivalenti a 20 miliardi di yuan.

La mossa è correlata alla guerra commerciale tra gli USA e la Cina che ha causato problemi alle società tecnologiche nell’approvvigionamento di semiconduttori, o che ne potrebbe creare nel prossimo futuro.

Quella che la Cina non ha esitato a chiamare la “guerra fredda” tra le due potenze mondiali, passa anche attraverso il potenziamento della produzione di dispositivi elettronici fondamentali per la produzione di apparati elettronici complessi.

Come noto Huawei è stata pesantemente frenata dagli USA che ne temono il 5G per ragioni commerciali e non tanto per questioni di sicurezza dei dati. La Cina sul 5G è più avanti e il governo USA, provando ad arrestare la distribuzione mondiale degli apparati cinesi, vuole dare tempo alle proprie aziende tecnologiche per guadagnare spazi commerciali.

Le regole imposte dagli USA alla Huawei hanno danneggiato non poco la TSMC di Taiwan, da cui il produttore di smartphone si riforniva di componentistica. Quindi ora se Huawei non può più rifornirsi da TSMC, dovrà puntare su SMIC.

Tuttavia, come riporta Cnbc, alcuni esperti del settore credono che SMIC non abbia la stessa preparazione tecnologica di TSMC e questo potrebbe tradursi in una caduta qualitativa degli smartphone Huawei.

Ecco quindi che l’iniezione di nuovi capitali prelevati dal mercato, dovrebbe consentire a SMIC di fare un ulteriore salto qualitativo nella produzione di semiconduttori per protarli al livello dei competitor di altre parti del mondo.

Potrebbe interessarti: I risultati della Cina nel post lockdown: PMI positivi.

Prezzo delle azioni SMIC (0981)

La società di semiconduttori SMIC è già presente in Borsa, il suo titolo azionario è listato presso la Borsa di Hong Kong con il ticker 0981.

Il prezzo di una azione SMIC è di 18,68 dollari di Hong Kong (HKD), in risalita del +2,86% al momento della pubblicazione. La Borsa di Hong Kong è infatti ancora per poco tempo aperta.

Il titolo SMIC è in netto rialzo da due giorni, ed è balzato da 16,76 HKD di venerdì 29 maggio ai 18,68 HKD.

Il titolo si trova sulla Borsa di Hong Kong dal 2004, ma aveva progressivamente perso valore nel corso degli anni fino a toccare il minimo a 1,72 HKD nell’ottobre del 2008. Non ha mai brillato particolarmente, ma dopo aver toccato un ulteriore minimo a fine novembre 2018 (7,19 HKD), il valore del titolo è salito progressivamente.

Tecnologici in Cina: la mossa di Apple

Per stimolare l’acquisto dei suoi gioielli di fabbrica, Apple ha deciso di abbassare i prezzi degli iPhone in Cina in vista di un importante festival dello shopping online nel paese e appunto per ridare slancio ai prodotti dopo il prolungato periodo di chiusura.

Apple vende i suoi prodotti attraverso le piattaforme di Alibaba, e in particolare su Tmall, ma anche su jd.com.

Per rendere l’idea, un iPhone 11 64GB costa in Cina 669,59 USD con lo sconto, equivalenti a 601,66 euro.

Il festival dello shopping in Cina è previsto per il giorno 18 di giugno e per quella data i prezzi potrebbero essere ulteriormente abbassati.

Per conoscere tutti gli eventi economici del giorno e della settimana, scorri il nostro Calendario Economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: