Tecnologie riconoscimento facciale, allarme anche da boss di Google -2-

Mos

Roma, 21 gen. (askanews) - "Il riconoscimento facciale è gravido di rischi. Penso sia importante che la regolamentazione dominante affronti la questione al più presto possibile", ha affermato Pichai parlando a Bruxelles in un evento organizzato da un think tank, rilanciato in prima pagina dal Financial Times. "E' importante - ha continuato - che i governi siano coinvolti. Può essere immediata, ma forse c'è un periodo di attesa prima che noi realmente pensiamo a come si possa usare" questa tecnologia.

La questione della moratoria non è nuova e negli USa ci sono città come San Francisco e Oakland che hanno vietato l'utilizzo alle autorità pubbliche. Invece la Cina sta puntando fortemente su queste tecnologie e punta di diventare la potenza dominante del settore AI e delle tecnologie di riconoscimento facciale in particolare. (Segue)