A Teheran gli studenti non avrebbero calpestato le bandiere di Usa e Israele

Gli studenti dell'università Beheshit a Teheran hanno infranto un obbligo, mai sancito formalmente dalle autorità iraniane ma moralmente imperativo nei momenti di maggiore crisi tra l'Iran e l'Occidente: calpestare la bandiera israeliana e quella americana.

To our friends around the world:

This is Iran today.
The Islamic Regime draw flags on the streets so people step on them, yet despite all this BS propaganda people who are protesting, are avoiding it and chanting that the regime is the enemy of Iranians.
.#IranProtests2020 pic.twitter.com/NPIEVQt4q2



— آقای کارلین (@DearMrCarlin) January 12, 2020

È quanto emerge da un filmato, la cui veridicità non è confermata finora ufficialmente, twittato e ritwittato da attivisti iraniani ma anche da analisti, in cui gli studenti universitari, sfilando contro le "bugie" del regime sull'abbattimento dell'aereo ucraino dopo la repressione dello scorso mese, evitano accuratamente di passare sopra le due bandiere, in passato disegnate per terra dai sostenitori del regime proprio affinché si possa calpestarle. Coloro che lo fanno - si vede nel filmato - vengono fischiati dagli altri studenti.

Iranian students booed those who did step on the American/Israeli flags, at last there might be peace between our countries, we're all united to defeat the Islamic republic of Iran who oppress, torture & kill their own citizens. #MakeIranGreatAgain pic.twitter.com/zK54I6jNVt

— Mark Kennedy (@RealMarkKennedy) January 12, 2020