Tel Aviv batte New York: è la nuova capitale più amata dal mondo gay

Tel Aviv è diventata la nuova città di riferimento per il mondo gay. Secondo la classifica stilata da American Airlines e GayCities.com la capitale israeliana è diventata la nuova meta metropolitana preferita dalla comunità omosessuale, battendo anche New York che ha ricevuto il 14% delle preferenze.
Con il 43% dei voti, Tel Aviv ha umiliato anche Toronto che ha ricevuto solo 7% dei voti. Al quarto posto in classifica c’è San Paolo con il 6%: un solo punto percentuale la distanzia da Londra e Madrid che hanno conquistato solo un timido 5%.

Secondo GayCities Tel Aviv ha raggiunto questo primato perché “è la nuova capitale gay del Medio Oriente, esotica e con uno stile sintetizzabile nell’espressione c’est la vie, molto mediterraneo”.
Ron Huldai, sindaco di Tel Aviv, ha accolto con entusiasmo e orgoglio i risultati della ricerca che hanno premiatoincoronato la sua “città libera”.
Sulla sua pagina Facebook si legge: “Vincere una competizione come questa mette in evidenza il fatto che Tel Aviv è una città che rispetta tutti gli individui e permette a chiunque di viverci secondo i propri valori e i propri desideri”.
“Questa è una città liberà in cui ognuno può sentirsi fiero e orgoglioso di essere com’è”.

La vita per gay e lesbiche a Tel Aviv è forse la più emozionante in tutto il Medio Oriente, grazie al fatto che la comunità gay in Israele gode di libertà politiche come in un nessun’altro paese.
Ogni anno durante il mese di giugno dal 1998 la città ospita una serie di eventi dedicati al mondo omosessuale che trovano la loro conclusione nell’annuale Gay Pride.
GayTLVGuide.com raccomanda di visitare Rothschild Boulevard, una strada che descrive come un “brulicante centro d’informazione” con molti bar. L’area più gay-friendly della città è Shenkin Street, una strada che sembra estendersi all’infinito.

È stato chiesto agli utenti di GayCities - di cui non si conosce però il numero preciso di votanti - di immettere i propri voti in una serie di categorie, tra cui la migliore città del 2011.
Premio di consolazione per New York: è suo infatti il titolo di Best Nightlife City (32% dei voti) , seguita da Londra (14%) e da Madrid (12%); batte Londra (e Roma) anche come Best Dressed City.

San Francisco, a lungo la capitale americana di riferimento per la comunità gay, sembrerebbe aver perso il suo primato, ma ha conquistato il Best Pride City con il 29% delle preferenze. Per questa categoria San Paolo e Toronto si classificano rispettivamente come seconde e terze con il 17% e il 12% dei voti, grazie alle loro gay parade.
Parigi ha conquistato il titolo di Best Food City, scavalcando New Orleans e San Francisco.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli