Telecamere contro abbandono rifiuti a Napoli: multe e... -2-

Psc

Napoli, 17 giu. (askanews) - Inerti, scarti di demolizioni, sfalci di potature di giardino di aziende agricole, materiale da risulta di attivit edilizia, ingombranti, imballaggi in carta cartone e plastica. Questo il materiale abbandonato. Il titolare di una delle ditte individuate, sorpreso per ben due volte nella stessa giornata a scaricare l'intero carico del cassone composto di scarti di edilizia di macerie ingombranti e suppellettili varie nel quartiere Ponticelli, ha il domicilio fiscale nel limitrofo Comune di Portici, ed qui che gli agenti della Polizia locale di Napoli l'hanno raggiunto per procedere al sequestro del veicolo e denunciarlo all'autorit giudiziaria per i reati previsti e puniti dal Testo unico sull'Ambiente. L'indagato stato, inoltre, accompagnato dove abusivamente aveva sversato il materiale per consentirgli, a proprie spese, di ripristinare lo stato dei luoghi e di mettere in sicurezza l'area.

"La nostra Polizia ambientale - ha detto l'assessore ai Lavori pubblici Alessandra Clemente - si conferma un'eccellenza nonostante i pochi uomini a disposizione. L'incivilt delle persone non ha confini, le tecnologie delle quali ci siamo dotati, aiutano nel contrasto di comportamenti che inquinano e danneggiano il nostro territorio ma non bastano. Per questo chiediamo al Governo che il Corpo della Polizia locale sia potenziato con un piano di assunzioni straordinario, il settore pubblico ha bisogno di energie e competenze. In questo momento storico pi che mai".