Temperatura sopra i 35 gradi? Ok alla cassa integrazione

Se le temperature superano i 35°C, indipendentemente che siano effettivi o percepiti, scatta in automatico lo stop al lavoro. È quanto deciso da Inps e Inail, che, in una nota congiunta, hanno pubblicato un insieme di regole, dedicate soprattutto a chi svolge lavori all’aperto, per prevenire le “patologie da stress termico”. Il binomio caldo-lavoro non è dei migliori e il caldo afoso e invadente di quest’estate, sta alimentando sempre di più il rischio di infortunio. Ma in cosa consistono queste nuove regole e quali sono i mestieri più a rischio?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli