Tempesta Vaia, Fedriga: interventi efficaci, grazie a tutto Fvg

Red/Cro/Bla

Roma, 28 ott. (askanews) - "Oggi celebriamo il merito di tutta una comunità, la cui forza mi rende orgoglioso di governare questo territorio". Lo ha affermato oggi a Treppo-Ligosullo (Udine) il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, nel corso della cerimonia "Un anno da Vaia" organizzata per celebrare la reazione della comunità regionale alla tempesta che, esattamente un anno fa, colpì il Friuli.

Fedriga - affiancato dal vicegovernatore con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, e dagli assessori Stefano Zannier (Montana e Risorse forestali), Sergio Emidio Bini (attività produttive e Turismo), Fabio Scoccimarro (Difesa dell'Ambiente) e Graziano Pizzimenti (Infrastrutture e Territorio) - ha poi sottolineato che, tra le regioni coinvolte a seguito di quella tornata di maltempo, "il Fvg è stata l'unica intervenuta rispetto alle richieste emerse conseguentemente ai danni, partendo con la parte procedurale da zero e rendendo così il nostro modello molto virtuoso".

Il governatore ha anche evidenziato il "grande senso civico dei cittadini del Friuli Venezia Giulia, e con esso l'idea di squadra che è emersa attraverso la mobilitazione generale per attuare gli interventi sul territorio".

Da parte sua, Riccardi, ha elencato i numeri di quanto fatto: 600 procedimenti investendo 160 milioni di euro "con i quali abbiamo raggiunto il 98 per cento degli obiettivi. Adesso - ha proseguito - dobbiamo seguire i cantieri e occuparci dei 230 milioni di euro che vanno riprogrammati per le prossime due annualità. La Protezione civile continuerà a fare il coordinamento di tutte queste attività e buona parte di queste saranno gestite dagli strumenti regionali e dai Comuni che - ha concluso - sono stati il fattore di successo di questo risultato".

Come ha rimarcato Zannier, "l'occasione è anche quella per fare una riflessione sulla filiera del legno di foresta per dare prospettiva a quegli operatori che ci chiedono di poter investire facendo crescere le attività e di rafforzare la viabilità forestale".

Per Bini, "è stato dimostrato ancora una volta che il Fvg cade, si piega ma non si spezza, infatti lotta e sa rialzarsi. Gli amministratori non si sono persi nella burocrazia ma sono stati concreti nel realizzare le opere".

Di squadra ha parlato anche Scoccimarro, soffermandosi sulla capacità di fare cose concrete che è emersa in questa occasione da parte della popolazione e delle Istituzioni.

Pizzimenti ha invece ricordato i 324 pareri paesaggistici rilasciati per fare le opere, "un lavoro non banale per gli uffici".

Infine, il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, ha parlato di "contributo determinante da parte delle imprese per infondere slancio ai lavori di ricostruzione, così come è stata fondamentale la straordinaria forza del volontariato che mette la nostra comunità alla testa di un nuovo civismo".