Temporali fino a giovedì, poi torna il caldo africano

red/Rus

Roma, 6 ago. (askanews) - Il nostro paese continua ad essere diviso in due sul fronte meteo climatico. Il Nord Italia è lambito da masse d'aria moderatamente instabile, mentre il Sud e parte del Centro invece, rimangono esposti ai venti più caldi in risalita dal Nord Africa.

Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che martedì 6 agosto le regioni alpine e prealpine di Valle d'Aosta, Piemonte nord-occidentale (tra Gran Paradiso, Cervino e Val d'Ossola), Valtellina, Varesotto, Orobie, Alto Adige, Dolomiti Bellunesi e Carso dovranno fare i conti con focolai temporaleschi nelle ore più calde e serali. I temporali coinvolgeranno le zone di pianura tra pomeriggio e sera (coinvolte città come Torino, Milano, Padova, Vicenza, Venezia). Nella notte tra martedì e mercoledì i fenomeni potranno essere forti tra Verbano e Varesotto con locali nubifragi. Da mercoledì 7 il flusso più instabile atlantico riuscirà a scendere di latitudine interessando maggiormente il Nord Italia da ovest verso est. I temporali potranno essere forti, con grandine e violenti colpi di vento e interesseranno le pianure piemontesi, quelle della Lombardia, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e città come Torino, Vicenza, Padova, Venezia e Milano. Nella giornata di giovedì 8 la perturbazione scivolerà verso sud est, coinvolgendo con temporali e rovesci il Veneto, l'Emilia-Romagna e successivamente l'Appennino Tosco-Emiliano tra Toscana, Umbria e Marche.

Di tutt'altro avviso la situazione sul resto dell'Italia: tra mercoledì e giovedì, comunica il team del sito www.iLMeteo.it, i termometri potranno fino a 40°C sulle aree interne delle Sardegna come a Sanluri, Carbonia ma anche in Sicilia come a Siracusa e Catania. Molto caldo sul resto del Sud con temperature che potranno oscillare intorno ai 35-37°C specie su Calabria, area ionica della Basilicata e sud della Puglia. I valori massimi saliranno comunque su molte zone del Centro, ad esempio a Roma e Firenze dove, specie su mercoledì, si toccheranno rispettivamente picchi intorno ai 34-35°C. Si starà un po' meglio lungo i litorali anche se ad eludere i valori meno elevati ci penserà l'umidità che manterrà un tipo di clima piuttosto afoso.