Tempur, sicurezza e qualità

webinfo@adnkronos.com

Qualità assoluta per riposare in completa sicurezza e totale comodità. È la filosofia di Tempur che abbina gli elevatissimi standard dei propri prodotti alla stretta osservanza dei più rigidi protocolli di certificazione che contribuiscono a delineare il quadro normativo complessivo. Tempur, che controlla ogni passaggio dell'iter produttivo in Danimarca (dalla progettazione all'assemblaggio), compie ogni singolo passo secondo i parametri della certificazione ISO 9001:2015 che fa riferimento ad una serie di aspetti che abbracciano la pianificazione operativa, il mantenimento di livelli di qualità e la gestione dei rischi. Si tratta di un primo perimetro di norme, applicabili a qualsiasi azienda, a prescindere dalle dimensioni e dal settore. 

Nella produzione di materassi e cuscini, l'attenzione di Tempur nei confronti dell'ambiente si sviluppa attraverso il pieno rispetto dei criteri fissati dalla certificazione ISO 14001:2004, che si concentra sugli 'aspetti ambientali' che un'azienda può controllare e su cui può effettivamente incidere nell'ambito della propria attività. L'attenzione all'ambiente è al centro anche della certificazione ISO 50001:2011 che Tempur può esibire grazie alla gestione delle risorse energetiche all'insegna di efficienza e oculatezza. Il concetto di sicurezza, in un periodo caratterizzato dall'emergenza coronavirus, ovviamente si estende anche all'ambiente in cui operano i lavoratori Tempur. La certificazione DS/OHSAS 18001:2008 attesta il raggiungimento di un obiettivo fondamentale, la sicurezza della forza lavoro. A questo, si aggiunge anche l'implementazione di programmi a tutela di collaboratori, familiari dei lavoratori, clienti e in generale tutti coloro che potrebbero essere 'condizionati' dall'ambiente di lavoro 

Il quadro normativo delinea il perimetro all'interno del quale vengono realizzati prodotti che, da anni, costituiscono un punto di riferimento per l'industria medica di una serie di paesi: Germania, Francia, Regno Unito, Austria, Norvegia, Paesi Bassi. Tempur, in sostanza, soddisfa ampiamente i requisiti posti dai singoli paesi in un settore caratterizzato da standard elevatissimi. Dal 2008, in particolare, l'azienda nel settore dell'industria medica ha venduto 85mila cuscini per sedie a rotelle, 55mila materassi e 180mila cuscini per collo. 

I prodotti Tempur sono acquistabili online e, secondo le norme vigenti in Italia per i dispositivi medici, è possibile usufruire di una detrazione fiscale del 19%. Sono detraibili tutti i prodotti Tempur caratterizzati dalla marcatura CE medicale. 

Se il prodotto acquistato è incluso nell’elenco dei dispositivi medici fornito dal Ministero della Salute, il cliente dovrà solo conservare, per ciascuna tipologia di prodotto, la documentazione dalla quale risulti che il prodotto acquistato ha la marcatura CE, scaricabile dal sito dell'azienda. Per la detrazione, ovviamente, sono indispensabili lo scontrino o la fattura. 

Se il prodotto non è incluso nella lista messa a disposizione dal Ministero della Salute, è necessario presentare una documentazione dalla quale si possa evincere che il prodotto acquistato risponde alla definizione di “dispositivo medico” contenuta negli articoli 1, comma 2, dei tre decreti legislativi di settore (decreti legislativi n. 507/92, n. 46/97, n. 332/00). La documentazione, inoltre, deve attestare che il prodotto acquistato riporti la marcatura CE e che sia quindi conforme a quanto stabilito dalle direttive europee. Qui potete vedere con i vostri occhi tutti i materassi Tempur.