Tencent e Square investono nei pagamenti mobili italiani

·2 minuto per la lettura

Il colosso tecnologico cinese Tencent ha completato il suo investimento in Satispay, che prevede - come annunciato dalla stessa startup italiana di pagamenti mobili lo scorso novembre - l'acquisto di una quota di minoranza insieme a Square Inc, la società di pagamenti mobili del cofondatore di Twitter Jack Dorsey. Già lo scorso novembre Satispay aveva annunciato che gli investitori avrebbero garantito capitali freschi sottoscrivendo un aumento di capitale di 68 milioni di euro e acquisendo una quota di minoranza per 25 milioni di euro.

Square e Tencent intendono investire rispettivamente 15 milioni di euro in Satispay, confidando nel fatto che il governo italiano sta promuovendo attivamente i pagamenti tramite dispositivi mobili. Satispay ha ormai raggiunto oltre 1,3 milioni di consumatori e 130.000 commercianti. Nei primi 10 mesi del 2020, la società ha elaborato circa 21,5 milioni di transazioni per un volume di 400 milioni di euro, registrando un aumento del 78% rispetto allo stesso periodo del 2019. I finanziamenti raccolti aiuteranno Satispay ad espandere e consolidare il proprio business in Lussemburgo, Germania e Italia.

Nel frattempo, Satispay ha lanciato un servizio digitale che consente alle farmacie di accettare i pagamenti di ticket sanitari per prestazioni specialistiche e d'ambulatorio del circuito PagoPA. La funzione si chiama Connect ed è un’interfaccia tecnologica che consente ai clienti di evitare code per sostenere il pagamento delle prestazioni presso ambulatori o strutture ospedaliere. Nelle farmacie che aderiscono al servizio l'utente può pagare le medicine e assieme ai ticket sanitari utilizzando, tra i sistemi di pagamento, anche Satispay. Il tutto, considerando come, solo nel 2020, in Italia siano stati pagati più di 61 milioni di ticket sanitari. Una nota di Satispay spiega “Semplificazione e innovazione digitale possono essere regolati solo attraverso lo standard pagoPA. Per questa ragione Satispay porta il servizio direttamente in-app. Connect è la nuova soluzione B2B sviluppata per farmacia e Gdo, contribuendo così ad aumentare la fruizione dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione da parte dei cittadini”.