Prossima settimana: arrivano le nebbie, ma non il freddo

Per i prossimi 10 giorni il protagonista assoluto del tempo in Italia sarà l'alta pressione, per giunta di matrice nord-africana. Sta già prendendo possesso del Mediterraneo centrale e non lo lascerà andare tanto facilmente, portando sicuramente una certa stabilità, seppur con qualche distinguo.

Ci sarà infatti con ogni probabilità una vera e propria variabile impazzita a spasso per l'Europa. Una piccola area caratterizzata da aria più fredda e instabile che, nella seconda metà della prossima settimana, potrebbe andare a portare nuovi temporali su alcune aree del nostro Centro-Sud. Naturalmente è una situazione tutta da verificare nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Quel che è certo è che in linea generale si tratterà di una settimana più che discreta, dominata da una rimonta anticiclonica intensa proveniente dal Nord Africa che farà splendere il Sole su gran parte delle nostre regioni.



Quando si parla di anticiclone africano non si può ovviamente tralasciare il capitolo temperature. Avremo valori oltre la norma di circa 3-6 gradi rispetto alle medie previste per la seconda metà di Ottobre. Anche in questo campo esiste però una variabile impazzita, questa volta costituita dalla nebbia.



La estrema stabilità dell'aria e la stagione autunnale che avanza potrebbero infatti dare luogo alle prime nebbie dense, persistenti ed estese sulla Pianura Padana nonchè su alcune zone pianeggianti del Centro. In questo caso, l'aumento termico verrebbe avvertito maggiormente in montagna mentre nei bassi strati avremmo a che fare con un clima più umido e freddo.

Michele Salmi - Classmeteo
msalmi@class.it
Riproduzione Riservata

Ricerca

Le notizie del giorno