Tennis: arbitro squalificato a vita per partite truccate

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 mag. Adnkronos) – L’International Tennis Integrity Agency (ITIA) ha squalificato a vita l’arbitro di sedia portoghese Daniel Zeferino per partite truccate. Decidendo sul caso, Ian Mill, funzionario indipendente dell’audizione anticorruzione (AHO) ha detto che Zeferino avrebbe dovuto essere rimosso dallo sport in modo permanente, il che significa che non sarà più in grado di arbitrare eventi di tennis autorizzati o sanzionati da alcun organo di governo internazionale del tennis. Zeferino, che era un ufficiale di livello due con badge bianco, non ha contestato le accuse. L’ITIA, riporta agipronews, ha rilevato che Zeferino ha violato due sezioni del Programma anticorruzione del tennis (TACP), secondo cui nessuna persona deve, direttamente o indirettamente, facilitare qualsiasi altra persona a scommettere sul risultato o su qualsiasi altro aspetto di un match di tennis. Questa settimana l’ITIA aveva confermato la squalifica di sei tennisti spagnoli, condannati per accuse penali relative a partite truccate.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli