Tennis: Barazzutti, 'come Federer nessuno mai, ha lasciato un segno indelebile'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 set. – (Adnkronos) – "Non penso ci sarà un altro tennista con la sua classe, la sua eleganza e la sua qualità di gioco. Il nostro sport per un simbolo, lascia un segno indelebile nel tennis". L'ex capitano azzurro di Coppa Davis Corrado Barazzutti commenta così all'Adnkronos il ritiro di Roger Federer che appenderà la racchetta al chiodo dopo la Laver Cup in programma a Londra dal 23 al 25 settembre.

"Di fatto si era già ritirato due anni fa, con tutti i problemi al ginocchio era impossibile pensare ad un ritorno, a 41 anni si smette non si prova a tornare. Ci ha provato ma era quasi impossibile un recupero. Piange il cuore non vederlo più su un campo da tennis, è stato il più bello da veder giocare e ha dato grande lustro al gioco", aggiunge l'ex numero 7 del mondo.