Tennis: Berrettini, 'rinuncia a Roma terribile, il recupero dall'infortunio procede bene'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 29 apr. – (Adnkronos) – "Mentalmente questo stop è stato difficile e il giorno in cui ho annunciato ufficialmente che non avrei giocato a Roma è stato terribile. Ma trasformerò queste energie negative in cattiveria agonistica quando rientrerò, sono sempre tornato più forte dopo gli infortuni". Così il numero uno del tennis italiano Matteo Berrettini a margine di un evento del suo sponsor Red Bull a Milano.

Il numero 6 del mondo scende poi nei dettagli dell’infortunio: “L’ho avvertito giocando un rovescio prima di Indian Wells, pensavamo a un’infiammazione e invece era una lesione di una piccola particella sopra il mignolo destro che serve a tenere fermo il tendine. Quindi ogni volta che giocavo il rovescio il tendine si spostava, a quel punto l’operazione è stata necessaria. Ora ho ripreso a muovere la mano, il recupero procede con i tempi giusti. Non voglio forzare i tempi, andrò a Parigi solo se sarò nella condizione di arrivare fino in fondo”.

Il 26enne romano prepara una grande estate a partire da Wimbledon. "Sarà una stagione sull’erba diversa, perché non ci arriverò con tante partite sulle spalle. Ma sono convinto che prima o dopo riuscirò a vincere quel torneo. Se tutto andrà per il meglio, mi piacerebbe fare una bella estate americana nei Masters 1000 in Canada e a Cincinnati per poi puntare agli Us Open. E non dimentico la Davis: abbiamo una squadra fortissima che può vincere la Coppa”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli