Tennis: Bertolucci, 'Sinner destinato al successo ma non mettiamogli troppa pressione'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 nov. – (Adnkronos) – "Parliamo di un fenomeno perché essere tra i primi dieci a vent'anni è cosa per pochi. E' destinato al successo, a raggiungere grandi traguardi ma non commettiamo l'errore di mettergli troppa pressione. Jannik è un freddo ma è normale che le aspettative, soprattutto se eccessive, possano essere un peso". Così all'Adnkronos Paolo Bertolucci all'indomani della grande prova di Jannik Sinner alle Atp Finals di Torino contro il russo Daniil Medvedev che lo ha sconfitto al tie-break del terzo set dopo aver salvato due match-point. "Non possiamo pretendere che vinca tutto e subito -sottolinea Bertolucci-. Lasciamolo lavorare tranquillo che lui arriva. Non gli manca niente: ha doti fisiche, tecniche, la 'testa giusta', è un gran lavoratore in campo e ha un ottimo staff alle spalle".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli