Tennis, a Firenze Berrettini a caccia di punti. Si ritira Sinner

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 ott. (askanews) - Tutto pronto a Firenze per l'inizio dell'UniCredit Firenze Open, in programma al Palazzo Wanny dal 10 al 16 ottobre. Il tennista azzurro Matteo Berrettini è a caccia di punti per guadagnare posizioni nella classifica in vista delle Atp Finals in programma a Torino. Tra gli italiani anche Lorenzo Mjsetti, mentre ha dato forfait Jannik Sinner per infortunio.

L'evento è stato presentato in una conferenza stampa alla Galleria degli Specchi a Palazzo Medici Riccardi, cui hanno preso parte il presidente della Federazione italiana tennis, Angelo Binaghi, il sindaco della città di Firenze, Dario Nardella, il presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, Vito Cozzoli, il regional manager Centro Nord di Unicredit, title partner del Firenze Open, Andrea Burchi e il direttore del torneo, Paolo Lorenzi.

Il torneo segna il ritorno del grande tennis a Firenze dopo 28 anni e lo fa con un campo di partecipazione di primissimo ordine. In campo scenderanno anche Lorenzo Sonego, Felix Auger-Aliassime e Maxime Cressy e il francese Gael Monfils. Inoltre, il torneo costituirà una nuova opportunità per la giovanissima generazione di talenti italiani di acquisire esperienza grazie alle wild card per il tabellone principale che saranno assegnate a Francesco Passaro, Luca Nardi e Francesco Maestrelli, tutti e tre in piena corsa per qualificarsi all'edizione 2022 delle IntesaSanpaolo Next Gen ATP Finals, in programma a Milano dall'8 al 12 novembre prossimi. Le wild card per le qualificazioni (8-9 ottobre) sono state assegnate a Jacopo Berrettini, fratello di Matteo, e a Giulio Zeppieri.

L'ultima volta che il circuito ATP fece tappa a Firenze fu nel 1994, quando si disputò la ventiduesima edizione del torneo del CT Firenze, che si giocava sulla terra rossa. Nel suo albo d'oro figurano due numeri 1 del mondo: Ilie Nastase, vincitore nel 1973, e Thomas Muster, autore di una tripletta consecutiva dal 1991 al 1993. Sette sono i successi di tennisti italiani, fra cui spiccano le tre vittorie di Paolo Bertolucci, ottenute di fila dal 1975 al 1977.

"Siamo davvero lieti di riportare il tennis di vertice in una città come Firenze e di poterlo fare con un parterre di campioni come quello iscritto oggi - ha detto Angelo Binaghi, presidente della Federazione italiana tennis - Il nostro sport sta vivendo in Italia un momento straordinario, costellato di una serie di grandi eventi organizzati dalla Federazione con il supporto delle istituzioni, sia a livello nazionale, ci tengo a ringraziare quindi il dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio e Sport e Salute, che a livello locale: questo torneo non si potrebbe svolgere senza il sostegno e, posso dire, l'entusiasmo che il Comune e la Città Metropolitana di Firenze ci stanno fornendo. Eventi come questi sono il volano di un fenomeno economico, il turismo sportivo, in grande crescita anche nel nostro Paese e una città come Firenze, nota in tutto il mondo per le sue attrattive turistiche, può aggiungere così una nuova opportunità al suo portfolio. La Federazione ha un forte legame storico con Firenze: è in questa città che, il 18 maggio del 1910, nacque infatti la Federazione Italiana Lawn Tennis, che nel 1946 assunse la denominazione attuale. Non è quindi un caso che abbiamo scelto proprio Firenze per sottoporre all'Assemblea nazionale dei nostri affiliati, che si riunirà domenica 16 ottobre, la proposta di modificare il nostro nome in Federazione Italiana Tennis e Padel. Infine, lasciatemi essere di parte e augurarmi che ci sia il nome di un giocatore italiano ad iscriversi nell'albo d'oro del torneo. A Firenze ci sarà praticamente tutta la squadra che a Bologna si è conquistata la qualificazione alla fase finale della Coppa Davis e mi fa particolarmente piacere di annunciare che le tre wild card - Francesco Passaro, Luca Nardi e Francesco Maestrelli - siano state assegnate a tre giovanissimi talenti italiani in piena corsa per le Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals: un segno che, dietro ad un gruppo di vertice comunque ancora molto giovane, ce n'è un altro che spinge forte per affermarsi".

"Firenze - ha ribadito Dario Nardella, sindaco di Firenze - è pronta a ospitare il grande tennis dell'UniCredit Firenze Open. C'è grande attesa in città e nell'area metropolitana per questo importante appuntamento sportivo grazie al quale, dopo 28 anni, Firenze torna a essere una delle capitali del tennis. Si stimano più di 20mila presenze a Palazzo Wanny per le partite e sarà un momento straordinario in città, significativo per tutte le realtà sportive del territorio. L'assegnazione di questa prestigiosa manifestazione ci riempie di orgoglio".

"I grandi eventi sono importanti non solo per lo sport, ma per il territorio che li ospita e rappresentano anche una vetrina internazionale di alto livello per l'Italia. Ho avuto il piacere di partecipare all'inaugurazione di Palazzo Wanny, l'impianto polifunzionale che ospiterà l'ATP250 Unicredit Firenze Open e sono contenta che il grande tennis torni nella città di Firenze dopo quasi trent'anni - ha detto Valentina Vezzali, sottosegretaria per lo Sport della Presidenza del Consiglio - Rivolgo anche un sincero plauso alla Federazione Italiana Tennis per aver chiesto e ottenuto la revisione del calendario internazionale, così da offrire a Firenze e Napoli l'occasione di organizzare due importanti tornei di categoria ATP 250".

"Siamo orgogliosi di legare il nostro nome a questa manifestazione che sosteniamo con entusiasmo. In sinergia con la FIT e al fianco del Comune di Firenze, portiamo in questa splendida città uno spettacolo di rilievo internazionale, che vede protagonisti i grandi nomi del tennis e i valori sani della competizione. Un booster per l'economia del territorio e un'opportunità - ha aggiunto Remo Taricani, deputy head of Italy UniCredit - per ribadire il nostro ruolo di partner per lo sviluppo delle comunità per le quali siamo e vogliamo essere sempre di più un punto di riferimento".

Il torneo, dotato di un montepremi di 612 mila dollari e organizzato dalla Federazione italiana tennis, gode del supporto della Città Metropolitana di Firenze, del Comune di Firenze e di Sport e Salute. Si giocherà su campi in Green Set, con un tabellone a 28 giocatori per il singolare e a 16 coppie per il doppio. Dal lunedì al sabato ci saranno due sessioni di gioco, una diurna e una serale: da lunedì 10 la sessione diurna inizierà alle ore 11.00 e quella serale alle 19.30; sabato 15 si comincerà, rispettivamente, alle 14 e alle 19. Domenica 16 sono in programma le finali di singolare (ore 17.00) e doppio (ore 15.00).