Tennis: Volandri, 'Italia competitiva nonostante le assenze'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Malaga, 21 nov. – (Adnkronos) – Da sabato scorso l’Italia è a Malaga per le Davis Cup by Rakuten Finals 2022, che si svolgeranno a Malaga, in Spagna, dal 22 al 27 novembre prossimi sul veloce indoor del Palacio de Deportes José María Martín Carpena. Ieri la brutta notizia, ma era nell’aria, del forfait di Matteo Berrettini: il tennista romano non si è ancora ripreso dall’infortunio al piede sinistro rimediato lo scorso ottobre al torneo Atp di Napoli. Sarà comunque a Malaga da mercoledì prossimo per sostenere la squadra. Al suo posto il capitano della Nazionale italiana, Filippo Volandri, non ha convocato nessuno: la squadra resta composta da Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini e Simone Bolelli. I quarti contro gli Usa sono in programma giovedì: la squadra è capitanata da Mardy Fish ed è formata da Taylor Fritz, Frances Tiafoe, Tommy Paul e Jack Sock.

Volandri racconta questi primi giorni a Malaga: “Gli allenamenti procedono bene, abbiamo preso confidenza con la superficie che è leggermente più veloce rispetto al girone di Bologna dello scorso settembre, con un rimbalzo delle palline in po’ più basso, ma i ragazzi si stanno trovando a loro agio. Si stanno allenando bene, c’è una grandissima disponibilità da parte di tutti e non vediamo l’ora di scendere in campo. Direi che tutto procede nel verso giusto".

"Ovviamente l’assenza di Matteo è un dispiacere per tutti – aggiunge il capitano azzurro – e nella nostra chat glielo abbiamo espresso. Ha provato a recuperare fino all’ultimo momento dimostrando il suo attaccamento alla maglia della nazionale. Non è mai successo in passato che un giocatore infortunato venga a partecipare a prescindere dal fatto che non possa giocare e questo credo sia un segnale importante da parte di Matteo e da parte di una squadra che vuole state insieme a lui”.

L’assenza di Berrettini va ad aggiungersi a quella di Jannik Sinner, anche lui infortunato: “Sono sicuro che sapremo far fronte a queste due perdite – sottolinea il capitano azzurro – i ragazzi daranno il massimo e tutti si faranno trovare pronti. Ho la fortuna di avere una squadra competitiva e di poter fare delle scelte a prescindere dalle assenze. Le avversarie che troveremo a Malaga sono forti. Gli Usa, nostri rivali nei quarti, sono sicuramente uno dei team più competitivi, ma noi li affronteremo con la consapevolezza di potercela giocare”.

Quindi proprio sui prossimi avversari: “Gli Stati Uniti sono arrivati solo ieri, da oggi avremo un occhio anche per loro, al di là del fatto che noi dobbiamo pensare soprattutto a noi stessi. Dobbiamo farci trovare pronti e in forma. Detto questo, ieri c’è stata la cena di gala, mancava ancora Fritz che raggiungerà la squadra oggi a Malaga direttamente da Torino dove è arrivato sino in semifinale”.