Tensione alla Roma: lite tra Florenzi e Dzeko, Strootman li divide

Nel finale di Roma-Genoa l'attaccante si è innervosito per un assist mancato da Florenzi, necessario l'intervento di Kolarov e Strootman.

Vittoria con il brivido e qualche attimo di tensione per la Roma che grazie ai tre punti conquistati contro il Genoa resta in zona Champions ma deve fare i conti con il nervosismo di Edin Dzeko.

Il bomber bosniaco infatti mercoledì sera è uscito dal campo furente con i compagni e in particolare con Alessandro Florenzi, colpevole secondo quanto riporta 'La Gazzetta dello Sport' di avere cercato la conclusione personale invece di servirgli l'assist per il facile 3-1.

Una rabbia che ha indotto Dzeko a mandare platealmente a quel paese il terzino tanto da rendere necessario l'intervento dei compagni Kolarov e Strootman per riportarlo negli spogliatoi ed evitare lo scontro. In particolare a frenare la furia dell'attaccante è stato Strootman che lo ha letteralmente portato via dal campo invitandolo a stare zitto.

Non certo un bell'episodio insomma a pochi giorni dalla semifinale di Champions League contro il Liverpool, ma forse dettato proprio dalla grande tensione del momento.

Ecco perchè Di Francesco non può essere del tutto soddisfatto e al termine della partita ha ammesso: "Ci siamo complicati la vita da soli, siamo un po’ masochisti. Abbiamo riaperto la partita con un nostro errore e poi non l’abbiamo richiusa.

Ok, prendiamoci i tre punti ma la verità è che ci portiamo dietro errori del passato. Siamo partiti benissimo, concedendo poco al Genoa, però siamo stati poco precisi nell’ultimo passaggio". Per informazioni chiedere a Dzeko.