Tensione carcere Caserta, Spp: sbagliata spettacolarizzazione

Aff

Napoli, 11 giu. (askanews) - "La spettacolarizzazione con la quale avvenuta la notifica, e ricordo a tutti, che un atto a tutela di chi la riceve, la dice lunga. Questo un altro tassello di quel piano di destabilizzazione del sistema carcerario e delle carceri italiane in cui la polizia penitenziaria ne esce con le ossa rotte". Cos il segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria S.P.P, Aldo Di Giacomo, all'esterno del carcere di Santa Maria Capua Vetere, nel casertano, dove questa mattina i carabinieri hanno notificato diversi avvisi di garanzia ai poliziotti penitenziari per presunti pestaggi avvenuti lo scorso 6 aprile. Per Di Giacomo "evidentemente c' bisogno di un'inversione di marcia. Adesso ci aspettiamo da Tartaglia (Vice Capo del Dap) che incontro domani alle 3 e dal capo dell'amministrazione penitenziaria, un segnale forte. Se questo segnale non arriver in favore della polizia penitenziaria, significa che contro la polizia penitenziaria e chi contro di loro, lo anche contro di noi e non potr succedere nulla altro che guerra totale" conclude.