Tensione a Napoli per la sala negata a Salvini: Vengo comunque

redazione web
Tensione a Napoli per la sala negata a Salvini: Vengo comunque per parlare coi cittadini

Giornata di tensione a Napoli per l'arrivo del segretario leghista, dopo le proteste dei centri sociali per l'appuntamento 'Noi con Salvini' alla Mostra d'oltremare, che ieri ha revocato la concessione della sala. “Ho saputo che non avevamo più la sala prenotata alla Mostra d’oltremare da quel che andava dicendo un tizio che sarebbe il rappresentante dei centri sociali. Sarà che lui è anche il vicesindaco”, dice polemicamente Matteo Salvini in un'intervista al Corriere della Sera. C'è voluto l'intervento del ministro dell'interno, Marco Minniti, che ha dato disposizioni al prefetto di Napoli perché gli fosse assicurata la possibilità di tenere la manifestazione programmata, e il leader del Carroccio ha confermato l'appuntamento: “Io sono qui per parlare con i napoletani. E c’è chi è disposto ad ascoltare”. “Il dramma vero è il sindaco, che dice che hanno ragione loro e dà del fascista a me”, accusa Salvini puntando il dito contro Luigi de Magistris, “sto riflettendo sulla querela. Ma il punto è un altro: i centri sociali cercano di impedirci di parlare in tanti posti. Ma io non ho mai visto un sindaco che getta la benzina sul fuoco”.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità