Suicidio sulla M2: uomo travolto e ucciso

tentato suicidio m2

La circolazione sulla linea metropolitana M2 è temporaneamente sospesa tra le stazioni di Cascina Gobba e Udine a causa di un suicidio nei pressi della fermata di Crescenzago. Un uomo di 31 anni si sarebbe infatti gettato sui binari venendo travolto da un treno in transito. I sanitari del 118 accorsi sul posto hanno fatto il possibile per salvargli la vita, ma si sono dovuti arrendere al decesso.

Suicidio sulla M2

Trageda nella mattinata di venerdì lungo la linea M2 della metropolitana di Milano. Stando alle prime informazioni, un uomo si sarebbe suicidato gettandosi sui binari e venendo investito da un convoglio in transito. L’incidente è avvenuto nei pressi della fermata di Crescenzago, in direzione Assago/Abbiategrasso, dove la linea della metro riemerge in superficie. Atm ha disposto quindi la sospensione della circolazione tra le fermate di Cascina Gobba e Udine. Sul posto sono intervenuti i medici del 118, la polizia, i vigili del fuoco e il personale Atm.

Il comunicato di Atm

La società di trasporti milanese ha tempestivamente comunicato la sospensione temporanea del servizio attraverso tutti i propri canali: “Abbiamo sospeso la circolazione tra Udine e Gobba dopo un tentativo di suicidio a Crescenzago. Sono in servizio bus sostitutivi per collegare le stazioni nella tratta interrotta. I treni viaggiano normalmente sul resto della linea, nelle tratte Gobba-Gessate/Cologno e Udine-Abbiategrasso/Assago. Siamo in attesa che il personale sanitario presti i soccorsi e che le autorità svolgano le attività necessarie per poter riaprire la circolazione“.