Terapie geniche, Li Bassi (Aifa): metodo rimborsabilità è innovativo -3-

Cro-Mpd

Roma, 10 ott. (askanews) - Anche il professor Cicchetti ha toccato l'aspetto etico: «In futuro c'è la possibilità che la terapia genica venga usata da un panorama più ampio rispetto alle decine di pazienti di oggi e l'esistenza di pochi centri in grado di amministrare queste terapie può creare problemi di accesso per coloro che si trovano lontano dai centri». Altro aspetto problematico è il finanziamento: «Non ci possiamo più permettere di pagare allo stesso modo trattamenti che hanno diverso valore - ha ribadito Cicchetti -. L'esperienza sulle CAR-T ha sottolineato l'inadeguatezza del sistema dei silos. Abbiamo strumenti e tecniche per capire dov'è il valore ma ci vuole iniziativa e coraggio per innovare dal punto di vista istituzionale».