Terme a costo zero: la spa libera a cielo aperto in Toscana

·1 minuto per la lettura

Se vi diciamo terme in Toscana, sicuramente vi vengono in mente quelle di Saturnia, ma c’è un altro paradiso in terra dove accedervi a costo zero: la spa a cielo aperto libera a tutti si trova a Petriolo, lungo il corso del fiume Farma.

Terme di Petriolo, il paradiso in terra accessibile a tutti

Queste terme, tra i comuni Monticiano e Civitella Paganico, erano conosciute sin dai tempi dei Romani, tanto che vennero citate da Cicerone in una orazione, e sono delle piscine naturali dove l’acqua si attesta sui 43°.

LEGGI ANCHE: -- Mentre fai il bagno qui, l'acqua potrebbe diventare rosso sangue: lo strano effetto

È molto ricca di idrogeno solforato, carbonato di calcio e magnesio e sono presenti anche anidride carbonica libera, calcio, fluoro e solfato: tali caratteristiche classificano le acque di Petriolo come acque solfidriche. Come nei bagni romani, è possibile – grazie alla vicinanza del torrente – sfruttare a pieno i benefici del passaggio da una piscina calda a una fredda per rivitalizzare la circolazione sanguigna e dar sollievo alle gambe.

Bagni di Petriolo, come raggiungerli

La notorietà delle terme di Petriolo si riconduce sino alla famiglia dei Medici di Firenze o di Papa Pio XII, prima che quelle di Saturnia spopolassero.

Inutile dire che il valore aggiunto di queste spa naturali, già di per sé molto suggestive e benefiche per la salute della pelle, è il paesaggio tutt’intorno alla Valle dell'Ombrone: immerse nel verde e nella pace, si raggiungono percorrendo la superstrada Siena-Grosseto.

Foto: Shutterstock