Terminato periodo di accoglienza, morde carabiniere a braccio

Cro/Ska

Roma, 26 feb. (askanews) - In data 25 febbraio 2020, i militari della stazione dei carabinieri di Cori, in provincia di Latina, hanno tratto in arresto nella flagranza dei reati di "resistenza e lesioni a pubblico ufficiale" una cittadina siriana di 22 anni la quale, durante l'esecuzione di un'ordinanza della questura di Latina, relativa all'allontanamento dall'immobile di una cooperativa per termine della misura di accoglienza concessagli, opponeva resistenza scagliandosi contro i militari operanti che poco dopo riuscivano ad immobilizzarla. Nel corso della colluttazione, la stessa mordeva uno degli stessi all'avambraccio destro, procurandogli lesioni guaribili in 5 giorni. L'arrestata è stata trattenuta in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo che si terrà nella mattinata odierna come disposto dall'autorità giudiziaria.