Terra fuochi, calzaturificio inquinante e con lavoratori a nero

Psc

Napoli, 7 feb. (askanews) - Nella cosiddetta Terra dei Fuochi, i Baschi Verdi di Aversa (Caserta) hanno individuato un altro opificio calzaturiero che operava in assenza di qualsiasi autorizzazione per l'emissione in atmosfera dei fumi generati dalla lavorazione dei pellami. Nel corso dell'intervento, le Fiamme Gialle hanno anche accertato l'impiego di 13 lavoratori in nero, sette dei quali percepivano illecitamente il reddito di cittadinanza. Le loro posizioni saranno comunicate ai competenti uffici dell'Inps e all'autorità giudiziaria per le previste sanzioni penali e per l'immediata decadenza del beneficio e per il recupero delle somme percepite indebitamente. Il legale rappresentante dell'attività è stato denunciato per emissione non autorizzata di fumi in atmosfera. Sequestrati l'intero opificio, con una superficie di 600 metri quadrati, circa 100 macchinari impiegati per la fabbricazione delle scarpe e una settantina di contenitori di colla e prodotti chimici.