Terra Viva Cisl promuove un'agricoltura sostenibile

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - Si celebra domani la Giornata Mondiale della biodiversità. Una giornata per ricordare l'importanza e la fragilità del patrimonio biologico del nostro Pianeta, un patrimonio di vita e di sviluppo, messo seriamente in pericolo da inquinamento, agricolture intensive, cambiamenti climatici.

"E' un patrimonio vitale, indispensabile per lo sviluppo dell'ecosistema, dal quale dipendono molte colture e produzioni agroalimentari. Studi recenti affermano che stiamo perdendo drasticamente l'originaria biodiversità, mettendo a rischio la complessità del sistema agro-ecologico - afferma Claudio Risso presidente di Terra Viva Cisl - Coltivare e custodire sono due principi fondanti della nostra associazione, con i produttori che rappresentiamo promuoviamo un'agricoltura sostenibile, diversificata, che rispetti la terra e le varietà genetiche agricole. La nostra campagna 'buono, giusto ed equo' mira proprio a sostenere e valorizzare chi produce all'insegna della sostenibilità, anche ambientale. Siamo impegnati a rispettare e promuovere la Strategia europea per la Biodiversità 2030, che ha come scopo la tutela del 30% della superficie di mare e terra entro quella data. Una green economy che si pone l'obiettivo di limitare i danni e avviare un percorso più virtuoso di tutela ambientale. Non da ultimo - conclude Risso - la tutela della biodiversità permette la valorizzazione delle eccellenze, delle specificità agroalimentari del nostro Paese, e della bellezza del paesaggio rurale italiano. Anche per questo, Terra Viva aderisce alla campagna Fai Cisl 'Fai bella l'Italia - giornata per la cura dell'Ambiente', volta a cambiare le nostre abitudini e ad avere maggiore consapevolezza delle connessioni esistenti tra uomo, territorio, risorse naturali".

(ITALPRESS).

ads/com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli