Terre des Hommes: Milano dedichi una statua alle bimbe abusate

Red/Alp

Milano, 24 giu. (askanews) - Terre des Hommes, organizzazione impegnata per la protezione delle bambine e delle ragazze con la 'Campagna Indifesa', lancia una petizione (https://bit.ly/PetizioneStatua) per chiedere al sindaco di Milano, Giuseppe Sala, di dedicare una statua a tutte le bambine e ragazze vittime di abusi e violenze.

In una nota, il direttore generale di Terre des Hommes, Paolo Ferrara, ha affermato che "dedicare una statua a tutte le bambine e ragazze vittime di abusi e violenze, nel cuore di una delle citt pi importanti d'Europa, simbolo di progresso e di diritti civili, significa tenere un riflettore sempre acceso sul problema, per mantenere alte la consapevolezza dell'opinione pubblica e l'attenzione dei decisori politici mondiali".Secondo Terre des Hommes, "in Italia nel 2018 sono state pi di 900 le bambine e ragazze vittime del reato di violenza sessuale, mentre nel mondo, ogni minuto, 23 bambine e adolescenti sono costrette a sposare uomini spesso molto pi grandi di loro e a subirne le violenze, e ogni anno tre milioni di bambine sono vittime di mutilazioni genitali".

Sempre secondo quanto riferito dall'organizzazione, le firme raccolte saranno consegnate al sindaco e al Consiglio comunale milanese. "Vogliamo che il monumento nasca come il frutto di un processo aperto - ha sottolineato Ferrara - se avremo il via libera del Comune, nostra intenzione aprire una 'call for ideas' per immaginare l'opera e una campagna di crowdfunding pubblico per realizzarla, perch sia l'inizio di un rinnovato impegno collettivo, la statua dovr essere il frutto di un impegno comune, sentito, partecipato e condiviso". La petizione, spiegato nella nota, ha gi raccolto il sostegno di Maria Grazia Calandrone, Diana De Marchi, Gianluca Foglia, Chiara Gamberale, Maril Martelli, Francesca Montemagno, Flavia Piccinni, Lia Quartapelle Procopio, Simone Rugiati, Carla Signoris e Angelica Vasile.