Terremoti, Curcio: per ricostruire serve pianificazione

Nav

Roma, 9 giu. (askanews) - "Per la ricostruzione serve pianificazione, un codice per meglio dire. E' un progetto ambizioso e indispensabile. Dobbiamo strutturarci meglio, anche a livello normativo". Lo ha detto il capo del dipartimento Casa Italia, Fabrizio Curcio, nel corso dell'audizione davanti alla commissione Ambiente della Camera dei deputati, in relazione ai "livelli di attuazione dei processi di ricostruzione" relativi al sisma che ha colpito l'Aquila nel 2009.

In particolare l'ingegner Curcio ha spiegato che per quanto riguarda il capoluogo dell'Abruzzo "la ricostruzione privata ad ottimo punto": su 29 mila pratiche, per 8 miliardi, ne sono state concluse pi di 28 mila, e l'importo erogato pari al 78 per cento. Negli altri comuni del cratere, invece "la ricostruzione un po' pi indietro ma i processi sono ben avviati: sono circa al 40 per cento". Quanto alla "ricostruzione pubblica ci sono problematiche in pi ed abbiamo una maggiore difficolt a portare a termine ai processi. Il valore di capacit di spesa allo stato attuale intorno al 36 per cento".