Terremoto ad Acquasparta, Terni: magnitudo 3.0, ma nessun danno

terremoto terni

Una scossa di terremoto di magnitudo stimata a 3.0 sulla scala Richter ha colpito, nelle prime ore di oggi, sabato 17 agosto, la provincia di Terni. Secondo le rilevazioni dell’Ingv, l’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, l’epicentro è stato registrato vicino ad Acquasparta, ma la terra ha tremato anche nei territori limitrofi. L’ipocentro, invece, è segnalato dall’Istituto a 8.2 chilometri di profondità. Nessun danno e nessun ferito.

Terremoto ad Acquasparta, Terni

Erano le 3:43 del mattino di sabato 17 agosto quando una scossa di terremoto ha colpito la zona dei Monti Martani, in Umbria. Secondo l’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, infatti, la terra ha tremato con una potenza pari a 3.0 di magnitudo: l’epicentro ha colpito la zona di Acquasparta, in provincia di Terni. L’ipocentro, invece, si trovava a 8.2 chilometri di profondità. La scossa, però, è stata avvertita anche dai comuni limitrofi di Massa Martana (a 5,29 km dall’ipocentro) e a Montecastrilli (a 9,91 km di distanza).

Doppia scossa a Colonna

Anche il territorio antistante la città di Colonna, in provincia di Roma, ha avvertito uno sciame sismico che ha causato due scosse di terremoto. La prima, registrata alle 21:27 di venerdì 16 agosto; mentre la seconda, a cinque minuti di distanza, alle 21:32. Le magnitudo dei due sismi sono state registrate rispettivamente a 1.2 e 2.0 sulla scala Richter. L’ipocentro della prima scossa, inoltre, si trovava a 4 chilometri a nord da Colonna; mentre quello della seconda distava sempre 4 chilometri ma verso nord-est. Le due scosse sono state avvertite in molte zone della capitale e in numerosi comuni romani.