Terremoto al largo della Calabria: paura nel sud Italia

terremoto calabria oggi

Una scossa di terremoto 3.9 è stata registrata dai sismografi questa mattina, pochi minuti prima delle 8, al largo delle coste calabresi ioniche. L’epicentro è stato individuato in mare, ad una profondità di circa 20 km, come confermato dall’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia.

Terremoto al largo della Calabria

La scossa è stata registrata pochi minuti prima delle 8 di questa mattina e si sarebbe verificata al largo delle coste di Crotone, più precisamente di fronte all’Isola di Capo Rizzuto. La scossa è stata distintamente percepita dalla popolazione a causa della magnitudo medio-alta, classificata al grado 3.9 della scala Richter. Come indicato poi dall’Ingv, il terremoto avrebbe avuto ipocentro ad una profondità di 20 km circa. Al momento i media locali non hanno riferito di danni a cose o persone. Stando alle prime informazioni, il sisma sarebbe stato avvertito anche in alcuni centri della Sicilia e della Basilicata, oltre che nell’entroterra calabrese.

Lo sciame sismico

Solo la scorsa settimana, ad essere colpito da uno sciame sismico era stato il versante tirrenico della Calabria. Al largo delle coste tra Catanzaro e Cosenza. La più violenta ha avuto una magnitudo 4.4 ma fortunatamente non ha causato danni nonostante la superficialità: 11 km. Le verifiche, anche in quel caso, non hanno fatto emergere feriti o vittime. Tuttavia, alcune comuni hanno predisposto la chiusura della scuole in via precauzionale in attesa che venissero portate a termine le verifiche di agibilità. Alla scossa principale avevano fatto seguito diversi terremoti di minore intensità, classificati tra il grado 2.0 e 2.6 della scala Richter.