Terremoto in Albania, forti scosse nella notte: almeno 3 morti

terremoto albania

Notte di paura in Albania a causa di due fortissime scosse di terremoto che si sono verificate tra le le 3 e le 4 di questa notte. Entrambe hanno avuto forte intensità: la prima è stata registrata al grado 6.5 della scala Richter, mentre la seconda al grado 5.3. Una terza scossa sarebbe stata segnalata dall’Ingv poco dopo le 7: la magnitudo è di 5.4. L’epicentro dei terremoti è stato individuato dagli esperti nella zona di Durazzo, ad una profondità di circa 10 chilometri. Stando alle prime informazioni, sarebbero numerosi i danni agli edifici mentre gli ospedali sono stati presi d’assalto dalle persone rimaste ferite a causa dei crolli. Pare ci siano persone intrappolate sotto le macerie: le ricerche sono in corso.

Alcuni cittadini hanno segnalato sui social una nuova scossa avvertita chiaramente in Puglia attorno alle 9.20.

Terremoto in Albania: scosse violentissime

Le violente scosse, avvenute a pochissima distanza l’una dall’altra, hanno portato distruzione in Albania questa notte. A Tirana la gente è scesa in strada per la paura e le prime immagini che arrivano mostrano edifici crollati e cumuli di macerie. Secondo alcune testimonianze, il sisma sarebbe stato avvertito anche in Italia, specialmente in Puglia, Basilicata, Campania e Abruzzo. “La scossa delle ore 3.54 è stata avvertita in provincia di Bari, Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto. Dalla sala della Protezione Civile non risultano segnalazioni di danni in Puglia” ha fatto sapere via Twitter il governatore della Regione Puglia.

Il primo bilancio

Stando alle prime informazioni in arrivo dall’Albania, le vittime del sisma sarebbero almeno 3, mentre si parla di centinaia di feriti. Al momento sono in corso le operazioni di ricerca dei dispersi, intrappolati sotto le macerie. Sul posto le unità della Protezione Civile e dell’esercito.

Terremoto Albania: le testimonianze

Con il passare delle ore stanno giungendo anche le prime testimonianze da parte degli italiani testimoni del terribile terremoto in Albania: “C’è una situazione apocalittica con calcinacci per strada, balconi crollati e vetri distrutti” ha raccontato un uomo italiano che lavora in Albania e che stanotte è riuscito a mettersi in fuga. “Ho messo subito in sicurezza mia moglie e i miei figli – ha raccontato -. Sono fuggito per 30 km in auto. La mia casa è distrutta, è crollato tutto. Non sapevamo cosa fare: la scossa è stata lunga e fortissima“. “Stavamo dormendo quando abbiamo sentito un rumore fortissimo. Abbiamo visto cadere i mobili per terra e siamo scappati” racconta un altro sopravvissuto.

Numerose segnalazioni

Sono tantissime le persone che hanno segnalato la scossa di terremoto sui propri profili social. “Fortissimo terremoto in Albania avvertito anche nel Salento” ha scritto un utente, o ancora: “Mai sentite in vita scosse così forti: tutto si muoveva“. “La scossa di terremoto più forte e lunga che io abbia mai avvertito in tutta la mia vita, ho ancora il cuore a mille“. “Mi ha svegliato il rumore dell’armadio che ha vibrato per diversi secondi” scrive ancora qualcuno, mentre un altro utente ha segnalato di aver avvertito la scossa da Matera: “Molti per strada ma nessun danno, per ora“.