Terremoto in Albania: premier: "Gravi conseguenze, ci sono vittime"

"Il violento terremoto" in Albania "ha causato gravi conseguenze e sfortunatamente ci sono delle vittime". Lo ha scritto sui social il premier albanese Edi Rama, aggiungendo che "tutte le strutture statali sono al lavoro fin dai primi momenti successivi al sisma". "Si lavora intensamente per salvare ogni vita possibile in alcuni punti critici a Durazzo e Thumana", prosegue il premier, che invita la popolazione a "mantenere la calma e a sostenere a vicenda". Rama ha annunciato alla stampa che si recherà immediatamente a Durazzo, la più colpita dal terremoto. 

Sono almeno quattro le persone morte in seguito al violento terremoto di magnitudo 6,4 sulla scala Richter registrato in Albania, il più forte subito dal Paese negli ultimi decenni e seguito da numerose scosse di assestamento. Lo hanno riferito media e autorità locali, che parlano di centinaia di feriti. Secondo l'Istituto di scienze geologiche albanese, il terremoto si è verificato alle 03.54 ora locale e il suo epicentro era nel Mare Adriatico, 10 chilometri a nord della città di Durazzo e 40 chilometri a ovest di Tirana, con una profondità di 38 chilometri.