Terremoto in Albania, sindaco di Durazzo si dimette dopo gaffe in tv

Sindaco di Durazzo dimissioni

Dopo la gaffe in tv sulle vittime del terremoto in Albania che aveva aperto numerose polemiche, il sindaco di Durazzo Valbona Sako ha deciso di rassegnare le sue dimissioni. Il suo mandato era cominciato da soli quattro mesi.

Dimissioni del sindaco di Durazzo

Durante un’intervista all’emittente tv Top Channel aveva commentato così il sisma che ha colpito la sua nazione e in particolare la sua città: “Dobbiamo essere soddisfatti anche di 50 vittime“. Evidentemente avrebbe voluto intendere che il bilancio sarebbe potuto essere superiore, come lei stessa ha spiegato in seguito. Ma quella frase è bastata a scatenare le polemiche. Ad attaccarla duramente sono stati soprattutto gli utenti sui social, che non hanno accettato nemmeno le sue chiarificazioni. La Sako aveva infatti ammesso che anche una sola vittima è tragedia, sostenendo che i detrattori l’avessero mal interpretata.

Così ha deciso di dimettersi, riconoscendo lo sbaglio e dichiarandosi ferita dalla grande e negativa reazione rispetto a parole pronunciate in una circostanza per lei di grande stress. Una situazione che, ha continuato, è andata oltre le sue forze. Nel post su Facebook in cui ha annunciato la sua decisione ha poi ringraziato coloro che hanno creduto in lei, sperando nella comprensione di tutti.

Durazzo è stata una delle città più colpite dal terremoto che a partire dal 26 novembre 2019 sta interessando l’Albania. Basti pensare che delle 51 vittime accertate 26 sono state rinvenute nella città, dove sono crollati due alberghi, due palazzi e una villetta di tre piani. Tra loro anche l’intera famiglia della fidanzata del figlio del Premier Edi Rama.