Terremoto in Albania, stop a operazioni soccorso: 50 morti

webinfo@adnkronos.com

Le operazione di ricerca di vittime e sopravvissuti del terremoto a Durazzo sono cessate oggi. Lo ha annunciato il primo ministro albanese Edi Rama in conferenza stampa. I morti accertati sono 50 e i feriti ancora in ospedale sono 41, ha riferito.  

Ora l'Albania si deve concentrare sulla ricostruzione. Il terremoto di magnitudo 6.4 che ha scosso Durazzo e Thumane alle quattro del mattino di martedì scorso ha danneggiato 1.198 edifici, mentre altri 265 devono ancora essere valutati dagli esperti, ha spiegato Rama. Il suo governo, ha aggiunto, sta preparando leggi draconiane con pene fino a 15 anni di detenzione per chi costruirà case senza rispettare i criteri di sicurezza antisismici. Intanto l'ambasciata americana ha annunciato l'arrivo di una squadra di esperti della Virginia e della California, che aiuteranno gli albanesi a verificare la stabilità degli edifici lesionati.  

Rimane infine l'emergenza delle migliaia di sfollati, molti dei quali sono ancora alloggiati nelle palestre delle scuole, malgrado la disponibilità di molti alberghi della costa a ospitarli.