Terremoto Canada: nuova scossa M 6.2

terremoto canada

Tornano a tremare le coste del Canada, dove nella notte di Natale si è verificata una scossa di terremoto che gli esperti hanno classificato al grado 6.2 della scala Richter. Stando ai dati diramati dall’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia e confermati dall’Usgs, il sisma ha avuto origine al largo delle coste canadesi, a 183 km da Port Hardy, in Columbia Britannica, ad una profondità di circa 10 km.

Terremoto Canada

La scossa è avvenuta nella notte tra il 24 e il 25 dicembre ed è stata nettamente avvertita dalla popolazione complice la forte intensità e la poca profondità. Un terremoto di gradi superiore al 6 che si origina a soli 10 km di profondità può avere infatti potenzialità distruttive anche se, fortunatamente, in questo caso le autorità, per il momento, non hanno segnalato danni a cose o persone. Le autorità locali sono al lavoro per chiarire la presenza di eventuali edifici danneggiati o feriti ma sembra che non sia stata diramata nessuna allerta tsunami.

Le scosse precedenti

Solo qualche giorno prima il Canada aveva vissuto altre due fortissima scosse di terremoto, una di magnitudo 6 e l’altra di magnitudo 6.1. Alle 12.44 locali di lunedì 23 dicembre i sismografi hanno infatti registrato un sisma di magnitudo 6 a circa 186 km da Vancouver. Stando a quanto riferiscono il fenomeno è stato preceduto da alcuni scosse di minore intensità, comprese tra il 5.8 e il 6, ma ugualmente fortissime e nettamente avvertite dalla popolazione. Stando alle notizie diffuse dai media locali, anche in quel caso non erano stati segnalati danni, feriti e non erano state diramate allerte tsunami.