Terremoto a Catanzaro di magnitudo 3.4: ancora scosse sulla costa

terremoto Catanzaro

Continua a tremare la terra nella costa Ionica della Calabria. Registrato un nuovo terremoto a Catanzaro di magnitudo 3.4.

Terremoto a Catanzaro, ancora scosse in Calabria

Alla scossa di magnitudo 3.4, registrata alle 23.01 di martedì 11 febbraio 2020, sono seguite scosse di intensità lievi. 2.3 nei due minuti successivi, fino ai 2.9 delle 23.26. Il lieve sisma è stato avvertito lungo la costa al largo di Sellia Marina, in provincia di Catanzaro, a una profondità di 30 km.

Poche ore prima ad Albi, in provincia di Catanzaro, la popolazione ha avvertito una scossa di terremoto pari a magnitudo di 2.1. L’epicentro era a una profondità di 9 km. Stesso problema registrato nella mattinata dell’11 febbraio. In quel caso il terremoto è stato registrato al largo di Cirò Marina, nel Crotonese. La scossa in mare ha raggiunto una magnitudo pari a 2. La profondità, invece, è stata di 11 km.

Negli ultimi giorni la costa Ionica catanzarese è colpita da diverse scosse di terremoto. La terra trema anche nel Vibonese. Queste scosse, molto spesso, sono ben avvertite dai residenti della zona. Molte le persone agitate per quanto sta accadendo. Fortunatamente però, la lieve entità dei terremoti che stanno colpendo il Sud Italia non ha provocato nessuna vittima. Non si registrano neppure feriti né danni a edifici, abitazioni e oggetti. Nei giorni scorsi, tuttavia, per precauzione sono stati evacuati alcuni istituti scolastici. In preda al panico alcuni abitanti sono persino usciti in strada.