Terremoto, Conte: non scappo da cittadini, se insulti li prendo

Vep

Assisi, 4 ott. (askanews) - "Nel mio primo viaggio in Italia ho incontrato una comunità di terremotati. Non sono scappato davanti a nessuno, ho incontrato tutti i cittadini, io non scapperò mai, se mi devo prendere degli insulti per il mio operato me li prendo perche i cittadini vengono prima di tutti, soprattutto quelli sofferenti. Ma insulti non ne ho ricevuti, a differenza di quanto è stato detto". Lo dice il premier Giuseppe Conte, rispondendo a una domanda sul terremoto a margine delle celebrazioni ad Assisi sul terremoto.