Terremoto a Cosenza: scossa di magnitudo 2.3 a Parenti

terremoto a cosenza oggi

Un terremoto di magnitudo 2.3 è stato registrato nella mattinata di venerdì 4 ottobre in provincia di Cosenza. La scossa è stata percepita in diverse zone della provincia calabra. Tra i Comuni interessati si segnalano Bianchi, Mangone, Rogliano, Cellara e Santo Stefano di Rogliano. Gli esperti hanno localizzato l’epicentro a 4 chilometri da Parenti e a 8 chilometri da Colosimi.

Terremoto a Cosenza

Tra settembre e ottobre, in Calabria si sono verificati diversi episodi sismici di lieve entità, ma che hanno generato grande timore tra la popolazione locale. Il 6 settembre, la provincia di Cosenza è stata interessata da un terremoto di magnitudo 3.4, intorno alle ore 16.10. L’epicentro è stato localizzato a poca distanza dal Comune di Cerisano, con ipocentro a 32 chilometri di profondità. I cittadini di diversi Comuni nella zona (Mendicino, Castrolibero e Rende) hanno segnalato la scossa alle autorità. Paura anche nel resto della Calabria settentrionale, da Catena Costiera a Pollino.

La costa calabra è tornata a tremare pochi giorni dopo, il 9 settembre, poco prima delle 5 del mattino. L’Ingv ha diffuso i dati relativi a un terremoto registrato al largo della costa di Amantea, in provincia di Cosenza. Le autorità locali hanno interrotto la circolazione ferroviaria tra Cetraro e Longobardi, sulla linea tirrenica, e tra Paola e Bivio Pantani, sulla linea Paola-Cosenza. Poche ore dopo i tecnici di Rfi hanno ripristinato la circolazione dopo aver accertato l’assenza di danni alle infrastrutture. Quindici i treni coinvolti, di cui due limitati nel percorso.