Terremoto a Creta, operaio muore nel crollo di una chiesa

·1 minuto per la lettura

Una persona è morta dopo che l'isola ellenica di Creta è stata scossa da un terremoto di magnitudo 6 della scala Richter.

Per l'uomo, operaio edile, è stato fatale il crollo della cupola di una chiesa in fase di ristrutturazione nella città di Arkalochori.

Almeno undici persone sono rimaste ferite nel sisma registrato sull'isola: la scossa più grande è stata avvertita intorno alle 9:15 ora locale, seguita poi da molteplici scosse di assestamento.

Le immagini trasmesse dalla televisione pubblica ERT mostrano danni ingenti e persone in fuga dalle loro case, mentre le scuole sono state evacuate.

Sono crollate prevalentemente vecchie case in pietra, nei villaggi vicino all'epicentro, nella parte orientale dell'isola.

Popolare destinazione turistica, Creta è la più grande e popolosa di tutte le isole greche, con una popolazione di oltre 634.000 abitanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli