Terremoto fra Napoli e Pozzuoli, scossa 1.8

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Una scossa di terremoto di magnitudo 1.8 è stata avvertita dalla popolazione tra Pozzuoli e i quartieri dell'area occidentale di Napoli. La scossa è stata registrata alle 20.23 con epicentro localizzato nei pressi del vulcano Solfatara, nel comune di Pozzuoli, a una profondità di 2.0 km. Non si registrano danni a persone o cose.

"Sono state registrate più scosse di terremoto nei Campi Flegrei, percepite in più punti del nostro territorio e da molti cittadini di Bacoli. Sono in contatto con la Protezione Civile della Regione Campania e con Ingv, sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano. La situazione è costantemente monitorata". Lo scrive su Facebook il sindaco di Bacoli (Napoli), Josi Gerardo Della Ragione. "Si sta abbattendo inoltre un nuovo violento maltempo sulla nostra città. E stata dichiarata l’allerta meteo arancione fino alla giornata di domani. Ho attivato il Centro operativo comunale ed il servizio di reperibilità. Siamo in strada per affrontare i disagi. Invito pertanto la comunità a restare presso il proprio domicilio e ad evitare spostamenti", conclude Della Ragione.

L'Amministrazione comunale di Pozzuoli (Napoli) fa sapere di essere "in contatto con l'Osservatorio Vesuviano" e che comunicherà "eventuali aggiornamenti" in merito al terremoto con epicentro nell'area dell'Accademia Aeronautica a una profondità di 2 km. Il Comune di Pozzuoli fa sapere che il terremoto "potrebbe essere stato accompagnato da un boato avvertito dagli abitanti dell'area prossima all'epicentro".

Il Comune di Pozzuoli ricorda inoltre che "dal 2012 il Dipartimento nazionale di Protezione Civile ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde a gialla. L'innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione. In considerazione di ciò - conclude la nota - l'Amministrazione comunale di Pozzuoli è impegnata a garantire alla popolazione un costante aggiornamento sull'evoluzione dei fenomeni con il fine di prevenire ed eventualmente fronteggiare qualsiasi situazione critica".